Hera Comm

Logo stampa
 
 
 

HC Informa - News

Con Hera Comm la musica d'autore ad un prezzo più leggero

Con Hera Comm la musica d’autore ad un prezzo più leggero


Leggera, la rassegna di musica d’autore
promossa da Arci Reggio Emilia e sostenuta da Hera Comm prende il via il prossimo 20 dicembre al Teatro “Valli”di Reggio Emilia.

I primi tre appuntamenti della rassegna vedono sul palco Vasco Brondi e “Le Luci della Centrale Elettrica” il 20 dicembre, Mario Biondi insieme ai Quintorigo il 21 dicembre e Malika Ayane il prossimo 16 febbraio.

Le Luci della Centrale Elettrica di Vasco Brondi festeggiano i dieci anni di attività con il loro primo tour teatrale. Cinque album, due libri, una graphic novel e dieci anni trascorsi dalla pubblicazione di “Canzoni da spiaggia deturpata” che segnò un momento cruciale per la storia della musica indipendente italiana.  Un’evoluzione artistica che li porta a scegliere, per la prima volta, i teatri come location ideale per comunicare una rinnovata attenzione alla poetica della canzone e all’aspetto squisitamente musicale.  Il musicista ferrarese spazierà in tutto il suo repertorio artistico, fatto di canzoni, ovviamente, ma anche di letture e di “racconti dell’Italia vista dal finestrino per milioni di chilometri, tra la Via Emilia e la Via Lattea”. Accanto ai momenti solisti, Brondi si propone al pubblico una band nuova di zecca: Rodrigo D'Erasmo al violino, Andrea Faccioli alle chitarre, Gabriele Lazzarotti al basso, Daniela Savoldi  al violoncello e Anselmo Luisi alle percussioni.

Il 21 dicembre, Mario Biondi, col moderno progressive dei Quintorigo, la maestria Jazz-Fusion di Federico Malaman, la conoscenza dei sound elettronici di Massimo Greco e la prorompente arte del diciassettenne Tosh Peterson alla batteria. La collaborazione è nata sul palco di Umbria Jazz a Perugia dove Biondi è stato headliner della serata e dove i Quintorigo, ospiti sul palco, hanno arricchito di nuove sonorità alcuni brani in scaletta. L’incontro artistico continua nel tour teatrale e dà vita ad un nuovo brano “I wanna be free” in radio dal 9 novembre.

Terzo appuntamento il 16 febbraio con la prima tappa reggiana del Domino Tour di Malika Ayane. Dopo l’uscita dell’omonimo  album avvenuta lo scorso 21 settembre, la cantautrice milanese si presenta in tour scegliendo spesso date ravvicinate nella stessa città, con due spettacoli che corrono in parallelo.  La scelta è finalizzata a rappresentare con performance artistiche diverse e diverse sonorità la stessa scaletta musicale. Il primo spettacolo, nei teatri, offre sonorità morbide e piene con una ricercatezza che punta ad avvicinare brani inediti e di repertorio. Il secondo tipo invece ha sede nei club e qui, il suono, data la natura della location si fa ruvido ed essenziale. Diverse inoltre le band che la accompagnano sui due diversi tipi di palco. In teatro è affiancata da Daniele di Gregorio alla marimba, Carlo Gaudiello al piano, Marco Mariniello al basso, Nico Lippolis alla batteria e Jacopo Bertacco alla chitarra. Nei club invece la cantautrice sarà al synth, Jacopo Bertacco alla chitarra e Nico Lippolis alla batteria.  Il quinto album di Malika si propone in controcorrente rispetto al panorama musicale contemporaneo invaso dai trapper. Domino sceglie il ritmo come elemento focale attorno al quale sviluppare i brani e rivela un’anima vintage. Interessanti le sperimentazioni che vedono l’utilizzo di strumenti d’epoca oppure l’uso di una bottiglia percossa per dare ritmo alla canzone accanto alla voce, soave e inconfondibile di Malika che scende spesso su note basse e che, in certi casi, punta dritto al recitativo.

Su eventi.heracomm.com/arcireggio richiedi il buono che ti consente di acquistare il biglietto con il prezzo scontato del 5% e uno sconto del 50% sul costo di prevendita. Il numero dei biglietti a queste condizioni è limitato.

 
 
 
 
_it
../