Hera Comm

Logo stampa
 
 
 

HC Informa - News

Il mito di Toscanini sbarca al Teatro "Alighieri" di Ravenna con Hera comm

“Toscanini sei un mito” è la co-produzione della Fondazione Toscanini e di Hera comm che racconta il mito di Arturo Toscanini, considerato ancora oggi uno dei più grandi direttori d’orchestra al mondo. Sbarca a Ravenna per le scuole e non solo lunedì 16 aprile alle ore 11. Il progetto, ideato dal settore Educational della Fondazione in occasione della Celebrazioni per il 150° anniversario della nascita di Arturo Toscanini, il che nacque a Parma il 25 marzo 1867, racconta le vicende principali della carriera del maestro.

Lo spettacolo immagina Toscanini inviato di nuovo sulla Terra da un ipotetico Ministero dell’Armonia Celeste per risolvere, con la musica, i problemi che affliggono l’umanità. Ma lui è stanco, non ha voglia di riprendere in mano la bacchetta, vuole solo tornare sulla sua nuvoletta ad ascoltare i cori angelici, e comincia quindi un dialogo a base di parole e musica (e urla) con un giovane direttore e la sua orchestra. Si dimostrerà all’altezza del suo Mito?

Senza la presunzione di sostituirsi all’esercito di studiosi, esegeti, analisti che hanno studiato e rivoltato come un guanto il Mito-Toscanini, il concerto-spettacolo vuole soprattutto stimolare la curiosità degli ascoltatori verso una figura che, inevitabilmente, potrebbe apparire alle nuove generazioni distante e nebulosa. Se è vero che la fiamma degli altari dedicati a dei ed eroi va sempre tenuta viva, lo spettacolo, con la consueta leggerezza degli autori, cerca di dare a questo “Mito-non-mite” l’umanità e lo spessore che competono a un’autentica icona del nostro tempo.

L’intento della co-produzione è la divulgazione della cultura musicale ricorrendo ad un linguaggio che unisce contenuti e divertimento alternando immagini, recitazione, esecuzione di brani musicali fra i più famosi composti da grandi compositori, come Rossini, Brahams, Beethoven, Verdi, Dvorak, Gersrswin.

Durante lo spettacolo si impara anche cosa fa un direttore d’orchestra e quali sono i gesti con cui comunica ai musicisti gli attacchi, le pause, l’intensità dell’esecuzione.

 
 
 
 
_it
../